La salute è una scoperta meravigliosa

Associazione InnovaFiducia, Asl Roma 1

Goal3
Quando

sabato 26 maggio 2018 h. 09:30-14:00

Descrizione

Abbiamo a che fare con un primato metodico della malattia nei confronti della salute” afferma Gadamer (1994).

È una storia che abbiamo già visto: ci preoccupiamo di come stiamo, solo quando stiamo male. Ma c’è di più. Perché se la condizione umana assume importanza solo quando insorge la malattia, rischiamo di dimenticarci che possiamo, semplicemente, stare bene.

Prima di essere dei malati, siamo persone o, per dirla con Wolfgang Blankenburg, prima di essere malati, siamo. Con una ricchezza e una complessità grazie alla quale non dobbiamo attendere la malattia per definirci, ma possiamo essere “liberamente aperti e pronti a tutto”: “A causa dell’alterazione ci si accorge di tutto ciò che c’era prima della malattia, anzi non di ‘tutto ciò’, bensì che prima c’era tutto. Non è forse un fatto singolare che il turbamento di qualcosa a noi ignoto si renda per noi garante della meravigliosa esistenza della salute? Lo si dice benessere, oppure si afferma di ‘stare bene’. Con ciò s’intende una vera e propria presenza che implica vivacità e partecipazione al mondo [...] La salute non è un sentirsi, ma un esserci, un essere nel mondo, un essere insieme ad altri uomini ed essere occupati attivamente e positivamente dai compiti particolari della vita”, conclude Gadamer. 

Uscire da una logica bipolare di salute come mera assenza di malattia, per noi occidentali, è una sfida non da poco, che impone una riflessione da un punto di vista culturale, scientifico e sociale.

Il workshop ci accompagnerà, attarverso il contributo critico di esperti e stakeholder, alla scoperta di una nuova definizione di salute come  processo integrativo di ben-essere e mal-essere fisico, psichico e sociale.

 

 

Contatti

In via di realizzazione

 

 

Note

L'ingresso al workshop è gratuito.

Dove
Piazza Santa Maria della Pietà, 5 - Roma
CON IL CONTRIBUTO DI