Il Cash mob etico: premiare la sostenibilità con scelte di portafoglio

Nella prima giornata del Festival dello Sviluppo Sostenibile si è tenuta una “mobilitazione digitale”, organizzata da NeXt, Coop e ASviS, per premiare le aziende che adottano pratiche di sostenibilità tramite un’app: “Voto di portafoglio”.

Nella giornata del 22 maggio, oltre alla conferenza di apertura del Festival dello Sviluppo Sostenibile, si è tenuta un’iniziativa originale, inserita nell’ambito dei “Nuovi percorsi dal Festival”: il “Cash mob etico”.  Non un “flash-mob”, come il termine lascerebbe pensare, ma pur sempre una mobilitazione collettiva, in questo caso, volta a promuovere il consumo e la produzione responsabile - Goal 12 dell’Agenda 2030.

L’iniziativa è stata organizzata da Next “Nuova Economia X tutti”, in collaborazione con il Gruppo di lavoro dell’ASviS sul Goal 12 e Coop, interessando 12 supermercati e ipermercati Coop in tutta Italia. Marchi etici come Vivi verde, Buoni e giusti, Solidal ed alcune filiere di Libera Terra hanno raccontato le loro pratiche di sostenibilità sottoponendosi ad un questionario. Quest’ultimo è stato elaborato da Next per unire in un unico sistema di autovalutazione sia gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 sia i domini del Bes – Benessere equo e sostenibile. Le aziende concorrenti sono state quindi “votate” dai consumatori al momento dell’acquisto per mezzo di una apposita app: “Voto di portafoglio”. Tramite questa infatti è possibile non solo accedere alle informazioni sulla sostenibilità dell’impresa ma anche valutare il suo operato assegnando un punteggio da 1 a 5. I risultati dell’iniziativa saranno presentati nel corso di due eventi nazionali: quello sul Goal 2 (30 maggio - Roma) e quello sul Goal 12 (29 maggio - Taranto).

Il Cash mob propone quindi una nuova modalità di interazione tra cittadini e imprese che risponde sia all’esigenza dei consumatori di aver accesso a maggiori informazioni circa la sostenibilità e la qualità di un prodotto, sia a quella delle imprese di vedere riconosciuti i propri sforzi verso percorsi di sostenibilità. Un’iniziativa, quindi, che in modo festoso e originale invita a riflettere sulla possibilità che hanno i consumatori, tramite scelte responsabili, di indirizzare i sistemi produttivi verso strategie più sostenibili e rispettose di ambiente, persone e territorio.

Di seguito la lista dei punti vendita Coop che sono stati coinvolti nell’iniziativa:

  • Roma – Iper EuRoma
  • Trieste - Iper Torri d’Europa
  • San Donà di Piave – Iper Piave
  • Mantova – Iper La Favorita
  • Parma – Iper Centro Torri
  • Ferrara – Iper Le Mura
  • Bologna – Extracoop Nova
  • Ravenna – Extracoop Esp
  • Pesaro – Iper Pesaro
  • Chieti – Iper Centro D’Abruzzo
  • Taranto – Iper Taranto
  • Catania – Iper Katanè

Di Francesca Cucchiara

Visita la pagina del Cash mob etico

Scopri di più sulle altre iniziative inserite nei “Nuovi percorsi dal Festival”

mercoledì 23 maggio 2018
CON IL CONTRIBUTO DI