Sky sostiene il Festival con due giorni di film sullo sviluppo sostenibile

Tra il 26 e il 27 maggio, Sky Cinema ha proposto una doppia maratona: documentari sull’inquinamento dei mari da plastica e film su alcune tematiche dell’Agenda 2030. Ecco il programma.

SKY PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

Sky, nell’ambito della campagna Un Mare da Salvare, mette a disposizione del Festival i documentari realizzati da Sky News “Balena di Plastica” (A plastic whale), “Artic Peril” e “Una marea di plastica (A plastic tide) per sensibilizzare sull’inquinamento dei mari ed in particolare da plastica usa e getta, tema principale della campagna.

Sky cinema, in concomitanza con il Festival ASviS, propone film che affrontano alcune tematiche suggerite da ASviS in una doppia maratona.

I DOCUMENTARI SKY NEWS

“Balena di plastica” (A Plastic Whale) è un documentario prodotto da Sky News che racconta la storia di una balena trovata morta a Sotra, in Norvegia. L’autopsia dell’animale ha rivelato che ad ucciderlo è stata la plastica: nello stomaco del cetaceo c’erano 30 borse da shopping, tra cui grandi sacchi, pacchetti di patatine e incarti di gelati. Questa scoperta ha suscitato una straordinaria risposta dell’opinione pubblica: centinaia di volontari si sono organizzati e mobilitati per iniziare a ripulire una costa di oltre 10.000 chilometri nel Mare del Nord.

“Un mare da salvare - Arctic Peril” racconta la battaglia di Lewis Pugh, nuotatore inglese e difensore degli oceani per le Nazioni Unite, che negli anni ha sfidato le acque nelle condizioni più estreme. L’uomo ha nuotato per un chilometro nel mar Glaciale Artico, a temperature proibitive, senza muta e a rischio della sua stessa vita, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del riscaldamento degli oceani e dello scioglimento della calotta polare. Arctic Peril segue la preparazione di questa impresa e il viaggio di Pugh tra Canada, Norvegia e Polo Nord, dove, incontrando esperti e studiosi, spiega perché il riscaldamento globale sta avendo conseguenze irreversibili non solo sul Polo Nord ma sull’intero pianeta.

 “Una marea di plastica” (A Plastic Tide) è un documentario prodotto da Sky News che approfondisce il fenomeno della presenza di plastica negli oceani e spiega quali sono le azioni che è possibile intraprendere per contrastarlo. Più di otto milioni di tonnellate di plastica finiscono in mare ogni anno, uccidendo la vita marina. Ora nuove prove mostrano come la plastica si sia infiltrata nella catena alimentare, con conseguenze ancora sconosciute per la salute.

L’IMPEGNO DI SKY

Sky è in prima linea anche con un impegno concreto, nell’eliminare dal proprio business la plastica monouso. L’azienda è attenta all’impatto del proprio business sull’ambiente e sulla comunità e tra l’altro si ispira agli Obiettivi di sviluppo sostenibile, nella propria strategia di sostenibilità, da qui l’attenzione alla diffusione e promozione degli SDG’s anche attraverso i propri contenuti e prodotti.

LA MARATONA SKY CINEMA DEL 26 E 27 MAGGIO

Per il secondo anno, Sky Cinema Cult, il 26 e 27 maggio in concomitanza con il festival, ha proposto film che affrontano alcune tematiche suggerite da ASviS in una doppia maratona. Tra i vari titoli proposti, la prima visione RIPARARE I VIVENTI, domenica 27 in prima serata, la pellicola con Emmanuelle Seigner e Tahar Rahim (Il profeta) che affronta il tema della salute partendo da un triste incidente che porterà una famiglia a donare gli organi e una donna a sperare nella donazione. Tra gli altri titoli: il viaggio nel conflitto medio-orientale con Willem Dafoe e Freida Pinto MIRAL; il lavoro clandestino di un messicano immigrato negli Stati Uniti è raccontato in PER UNA VITA MIGLIORE; la ricostruzione di ciò che è realmente accaduto durante il disastro nucleare di Fukushima nel film documentario di Matteo Gagliardi con l’inviato di Sky TG24 Pio d'Emilia FUKUSHIMA – A NUCLEAR STORY; la tragedia dello Tsunami che travolse la Tailandia nel toccante dramma con Naomi Watts e Ewan McGregor THE IMPOSSIBLE; Lambert Wilson e Audrey Tautou sono i protagonisti del film L’ODISSEA, dedicato alla vita dell'oceanografo e ambientalista Jacques Cousteau; un poetico sguardo sull'infanzia e la povertà nell'Iran contemporaneo in I BAMBINI DEL CIELO; il film di denuncia sulle disuguaglianze DIFRET – IL CORAGGIO DI CAMBIARE, prodotto da Angelina Jolie e premiato dal pubblico al Sundance e a Berlino; l’imparità di genere raccontata da Jafar Panahi, il dissidente regista iraniano premiato per la Miglior regia a Berlino 2006, in OFFSIDE; la struggente storia d'amore ambientata in una società integralista in BARAN; il tema del lavoro è affrontato da Michele Placido in 7 MINUTI, con Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi e Fiorella Mannoia; le contraddizioni di una società piagata dalla corruzione sono raccontate in GLORY – NON C’È TEMPO PER GLI ONESTI; Sean Penn dirige Javier Bardem, Charlize Theron e Adèle Exarchopoulos nel racconto di un’esperienza umanitaria durante la guerra civile in Liberia in IL TUO ULTIMO SGUARDO; il film HBO con Oprah Winfrey LA VITA IMMORTALE DI HENRIETTA LACKS, in cui un'inchiesta porta alla luce l'esistenza di incredibili scoperte mediche grazie all'utilizzo non autorizzato di cellule tumorali di una donna afroamericana vissuta negli anni 50; infine, Angelina Jolie e Clive Owen si incontrano in Africa in un’azione umanitaria in AMORE SENZA CONFINI – BEYOND BORDERS.

Testo fornito da Sky

venerdì 25 maggio 2018
CON IL CONTRIBUTO DI