L’impegno di ASviS per diffondere l’educazione allo sviluppo sostenibile

L’ASviS ha sviluppato, anche in collaborazione con altri importanti soggetti, molteplici progetti che riguardano la diffusione di una educazione improntata sullo sviluppo sostenibile.

Tra gli obiettivi specifici dell’ASviS figura la promozione di “un programma di educazione allo sviluppo sostenibile, con particolare attenzione alle giovani generazioni” in linea con il Target 4.7 dell’Agenda 2030 secondo cui “Entro il 2030, assicurarsi che tutti gli studenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile attraverso, tra l’altro, l'educazione per lo sviluppo sostenibile e stili di vita sostenibili, i diritti umani, l'uguaglianza di genere, la promozione di una cultura di pace e di non violenza, la cittadinanza globale e la valorizzazione della diversità culturale e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile”.

Portare avanti questo impegno è una delle grandi sfide che l’ASviS sostiene con molteplici progetti, molti dei quali sono stati lanciati durante il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018.

Dal 17 giugno, il corso e-learning “L’Agenda 2030 e gli obiettivi di sviluppo sostenibile”, elaborato dall’ASviS, oltre che ai docenti neo-assunti, è stato aperto e reso disponibile a tutti gli utenti che desiderino approfondire questi temi. Il corso si suddivide in 20 moduli per una durata complessiva di circa 3 ore. I primi tre moduli si propongono di offrire una visione d’insieme dell’Agenda 2030, delle strategie di implementazione e della misurazione degli obiettivi, mentre i restanti moduli sono dedicati a ognuno dei 17 obiettivi. Alla fine del percorso viene rilasciato un attestato di partecipazione.

È stata lanciata la Siena Summer School on Sustainable Development, organizzata in collaborazione con l'Università di Siena Santa Chiara Lab, che affronta i temi della sostenibilità ambientale, economica e sociale mantenendo un’impostazione interdisciplinare e ponendo particolare attenzione sia alla comprensione delle sfide e dei problemi che emergono in assenza di sostenibilità sia alla promozione di soluzioni concrete e indispensabili meccanismi di monitoraggio. La Summer School è aperta alla partecipazione non solo di laureati, dottorandi e giovani ricercatori ma anche di policy maker e manager.

Dopo il successo dell’edizione 2017 in cui sono pervenuti più di duecento elaborati, anche quest’anno è stato promosso il Concorso nazionale “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile” organizzato dal Miur, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, e l’ASviS con lo scopo di favorire la conoscenza, la diffusione e l’assunzione degli stili di vita previsti nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Al concorso hanno partecipato più di duecento istituti di ogni ordine e grado in tutta Italia. I vincitori sono stati premiati il 24 maggio a Torino alla Nuvola di Lavazza alla presenza della ministra Valeria Fedeli. L’evento nazionale ha visto anche la premiazione degli studenti universitari cha hanno partecipato al contest “Lavazza and Youth for SDGs”, anche questo in collaborazione con ASviS. Il concorso si rivolgeva ai giovani innovatori con lo scopo di proporre un progetto di sostenibilità da implementare in un Paese in cui la Fondazione Lavazza opera.

Molte sono anche le iniziative esterne che hanno previsto la collaborazione dell’ASviS per il loro conseguimento. Ad esempio, il sostegno per la realizzazione della versione italiana del gioco da tavolo “GoGoals!” ha permesso di diffondere i principi e la complessità dell’Agenda 2030 in una maniera interattiva e alla portata anche dei più piccoli.

Il concorso “Youth in Action for Sustainable Development Goals – Edizione 2018”, promosso sulla piattaforma digitale ideaTRE60 da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, al quale ASviS ha collaborato per la realizzazione, ha permesso ai giovani under 30 di acquisire nuove competenze nel campo della sostenibilità e di svilupparle all’interno di grandi aziende e realtà appartenenti al mondo del non profit, partner dell’iniziativa.

L’ASviS ha inoltre tenuto presso l'Università Luiss Guido Carli di Roma un ciclo di lezioni incentrato sui temi legati all’Agenda 2030 e lo sviluppo sostenibile. La registrazione video delle lezioni è disponibile a tutti sul canale YouTube.

di Giulia D'Agata

domenica 24 giugno 2018
CON IL CONTRIBUTO DI