La Sardegna per lo sviluppo sostenibile - Sulla Terra lascio solo le mie impronte

Comune di Villaputzu, Istituto Comprensivo Villaputzu - San Vito, Cooperativa Sociale So.Se. (Gestore del Centro di aggregazione cociale del Comune di Villaputzu)

Goal14 Goal11
Quando

giovedì 23 maggio 2019 h. 08:30-14:00

Descrizione

L'evento si propone di sensibilizzare bambini, famiglie e territorio sui temi della sostenibilità ambientale. Nello specifico ai bambini sarà proposto, attraverso un gioco a tappe (da seguire muniti di mappa e cartellino), l'approfondimento del tema delle buone prassi per il rispetto dell'ambiente, la pratica della raccolta differenziata e l'importanza dell'acqua. L'evento si svolge in collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della difesa dell’ambiente Servizio Sasi.

Contatti

Comune di Villaputzu via Leonardo daVinci

tel: 070 997013

Informazioni aggiuntive sull'evento

“Sulla Terra lascio solo le mie impronte” è un'iniziativa che si svolge nel comune di Villaputzu da ormai 4 anni, una giornata che ha visto negli anni un sempre maggiore coinvolgimento della cittadinanza, delle scuole e delle realtà associative del territorio nella pulizia del litorale dai rifiuti abbandonati.
Ogni anno la giornata è stata arricchita da momenti di approfondimento con l'attivazione di mini seminari, laboratori di riciclo creativo ma anche attività di divulgazione sulla sostenibilità e sul rispetto degli equilibri naturali. 

La manifestazione  sarà arricchita quest'anno dalla collaborazione di nuovi partner e dalla proposta di un percorso  che, attraverso il gioco e l'azione sinergica dei diversi soggetti coinvolti,  sia capace di sensibilizzare bambini, famiglie e territorio sui temi della sostenibilità ambientale.
L'evento si inserisce infatti all’interno delle attività previste per il terzo Meeting del partenariato Europeo Erasmus plus “Growing up in 21st Century’s Europe” che si terrà a Villaputzu dal 20 al 24 maggio e  vede coinvolti l’ Istituto Comprensivo di Villaputzu–Sardegna, la “Private school Mavromatakis - Chania di  Creta e la “Framwellgate Moor Primary School” di Durham in Inghilterra.
“Growing up in 21st Century’s Europe” è un progetto che si propone di sensibilizzare gli alunni, le famiglie e il territorio di tutte le scuole partner, sui temi dell’ecologia e di rafforzare la conoscenza dei diritti e delle responsabilità connessi alle proprie scelte in tema di sostenibilità ambientale.
Inoltre quest'anno la manifestazione si inserisce nel contesto delle iniziative "La Sardegna per lo Sviluppo Sostenibile" in collaborazione con La Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Difesa dell’Ambiente Servizio SASI.

Nello specifico della giornata del 23 maggio nel corso di tutta la mattinata sarà allestito un percorso tematico organizzato sulla falsa riga dell'orienteering: otto tappe alle quali corrisponderanno altrettanti pannelli  informativi dedicati a diverse emergenze ambientali, segnalati da “lanterne”.
I bambini, muniti di mappa e cartellino, dovranno seguire l’itinerario indicato e risolvere i quesiti che verranno proposti ad ogni tappa.
Il Centro di Aggregazione Sociale (C.A.S.) di Villaputzu ha collaborato attivamente nella realizzazione della giornata, i bambini che frequentano la Ludoteca hanno infatti creato le “lanterne” tematiche attraverso l'impiego di materiali di riciclo, mentre i ragazzi appartenenti al Centro Giovani si sono occupati della realizzazione dei pannelli che mettono in luce i seguenti argomenti: il Rispetto dell'ambiente e la pratica della raccolta differenziata, l'Importanza dell'acqua come risorsa preziosa.
Questi lavori creativi, di carattere grafico pittorico, hanno permesso ai giovani di entrare in contatto con fondamentali tematiche relative alla salvaguardia dell'ambiente grazie a una partecipazione attiva all'interno dell'evento che, pertanto,  hanno sentito proprio. I ragazzi più grandi saranno inoltre presenti, presidiando ogni postazione nella quale sono posti i pannelli, con l'obiettivo di illustrare l'argomento e di aiutare i più piccoli nel portare a termine il percorso.
Tutti i partecipanti saranno muniti di guanti al fine di provvedere, idoneamente protetti, alla pulizia delle aree in cui si svolgerà il gioco.
Parte dei rifiuti raccolti sarà poi ri-utilizzata per la realizzazione di una cornice, quale simbolo e ricordo della giornata.La parte restante sarà invece debitamente smistata con la collaborazione dell'azienda che si occupa nel comune della raccolta differenziata dei rifiuti.
La giornata  è risultato evidente dell'impegno congiunto e costante svolto da un ampio insieme di rappresentanti della Comunità locale che ha messo in rete il pubblico e il privato. L'Amministrazione comunale, l'Istituto scolastico, il Centro di Aggregazione sociale gestito dalla Cooperativa sociale So.Se, insieme con il mondo associativo hanno sviluppato un consistente lavoro sinergico  per la conoscenza e sensibilizzazione a favore di quelle azioni concrete, anche quotidiane, capaci di incidere nella costruzione di nuovi stili di vita più consoni al benessere della persona e alla tutela dell'ambiente del nostro pianeta.

Dove
Porto Corallo - loc. Prumari (CA)