"Concerto per un’Europa sostenibile" all'apertura del Festival, con il Complesso d'Archi della European Union Youth Orchestra

Il concerto dei giovani musicisti della European Union Youth Orchestra a pochi giorni dalle elezioni europee: così l'ASviS ha voluto concludere la giornata inaugurale del Festival dello sviluppo sostenibile il 21 maggio, per richiamare l’attenzione sulle sfide economiche, sociali, ambientali e istituzionali che l’Unione deve affrontare per migliorare la qualità di vita delle persone e garantire il benessere delle generazioni future.

All'inaugurazione del terzo Festival Italiano dello Sviluppo Sostenibile il 21 maggio  all'Auditorium di Roma, l'ASviS  ha voluto concludere la giornata con il “Concerto per un’Europa Sostenibile”, eseguito dal Complesso d'Archi della European Union Youth Orchestra composto da 23 artisti, diretti dal primo violino Antti Tikkanen: un evento altamente simbolico data l’imminenza delle elezioni europee il 26 maggio.

L'European Union Youth orchestra è nata nel 1976 da un'idea di Claudio Abbado e conta attualmente 160 musicisti, giovani dai 16 ai 26 anni, che provengono da ognuno degli Stati membri dell'Unione. 

lunedì 27 maggio 2019