RiStazionArti - Albero delle identità per uno sviluppo territoriale sostenibile

Happy Coaching and Counseling Roma, Ic Loredana Campanari e Iis Angelo Frammartino (Monterotondo), Comune di Monterotondo, Cooperativa sociale Folias

Goal4 Goal11 Goal5
Quando

Venerdì 31 Maggio 2019 h. 17:00-22:00

Descrizione

Laboratori Lean Art Coaching: scuole 27-30 Maggio; 31/05 (17:00) Aperti al pubblico. Realizzazione un'opera artistica partecipata, “Albero delle identità” alla stazione di Monterotondo. L’opera rimmarrà a testimonianza delle azioni di Formative di RiStazionArti. Nell'evento si tratterà la gestione dell’Agenda 2030, e suoi Obiettivi, attraverso il Pensiero  Sistemico (Systems Thinking). L’Albero come Sistema che tende ai suoi Obiettivi attraverso le Abilità e Comportamento delle sue Foglie.

Contatti

info@ristazionarti.it

3458002264

3280359922

3391978468

 

 

 

 

 

Informazioni aggiuntive sull'evento

Happy Coaching and Counseling Roma è un’Associazione che nasce con l’intento di sviluppare consapevolezza e identità nel territorio (comunità, aziende e nel singolo), attraverso gli strumenti Formativi del Coaching generativo con il Pensiero Sistemico. Il fine ultimo è migliorare la relazione e coesione dei gruppi sociali, il benessere individuale e quindi rendere le nostre comunità resilienti e sostenibili nel lungo periodo.

Pensiero sistemico
Il pensiero sistemico (Systems Thinking) è la disciplina che studia le connessioni causali e retroattive tra gli eventi al fine di comprenderli, prevenirli e influenzarli al minor “costo” di intervento possibile.

Sin dalla  tenera età ci viene insegnato ad “analizzare” ciò che è complesso, cioè a scomporlo nelle sue diverse parti, perché l’insieme è troppo “difficile”. Così facendo finiamo non solo col perdere la visione complessiva, ma anche il senso, il significato e la portata di quello stesso elemento nel suo contesto: lo osserviamo come se fosse un’entità a sé stante. Ma purtroppo non è così: sarebbe come pensare di guarire un cuore malato senza preoccuparsi di verificare se l’organismo che dovrà continuare a ospitarlo è sano. Affrontare la complessità con la sola arma dell’analisi rischia di aumentare il grado di confusione e di frustrazione.
“Il pensiero sistemico è un modo di pensare, è un linguaggio per la descrizione e la comprensione delle forze e delle interrelazioni che modellano il comportamento dei sistemi. Questa disciplina ci aiuta a vedere come modificare i sistemi in modo più efficiente e ad agire più in sintonia con i processi naturali del mondo naturale ed economico”  (P. Senge – Quinta  disciplina)
Il pensiero sistemico si avvale della metodologia di Dinamica di Sistemi (System Dynamics) per poter analizzare processi complessi e sviluppare  modelli dinamici di simulazione che permettono di valutare scenari alternativi in relazione alle possibili decisioni strategiche.


Rigenerazione e sotenibilità partecipata

Le attività proposte sono orientate all’acquisizione della conoscenza e della consapevolezza dell’ambiente che ci ospita attraverso un’esperienza cognitiva circolare, finalizzata a lasciare un segno del cambiamento realizzato, e non solo simulato.
Attraverso la RiGenerazione partecipata degli ambienti pubblici, dei luoghi di lavoro, delle scuole e del territorio circostante (piazze, parcheggi, parchi, stazioni ferroviarie e di autobus) si ristruttura il significato che diamo al nostro ambiente, stimolando così una maggiore coscienza di chi siamo, dove siamo e cosa facciamo, portando attenzione a cosa possiamo fare di nuovo in relazione a ciò che percepiamo come esterno a noi stessi.
Siamo convinti che il solo progresso sostenibile sia quello pensato e strutturato con al centro la persona, la sua formazione, la sua consapevolezza, le sue abilità e le sue competenze per esprimere il proprio potenziale nella società.

Laboratori formativi esperienziali
AI partecipanti dei laboratori di Lean Art Coaching gli si chiederà di realizzare una foglia in ceramica dove incidono una specifica abilità che ritengono importante per il loro progetto di Ben-Essere Sostenibile, quindi Sistemico. La RiGenerazione come strumento formativo informale, inclusivo e generatore di nuova Identità e Comportamenti
I ragazzi delle classi medie della scuola Loredana Camapanari (12 – 14 anni) e la classe 2° C del liceo artistico Frammartino (14 – 17 anni)  partecipano a sessioni di Team Coaching, dal 27/05/2019 al 30/05/2019, per andare poi ad applicare le competenze apprese attraverso un Compito di Realtà, consistente nella progettazione e realizzazione di è un mosaico artistico rappresentante un Albero delle Identità alla stazione Ferroviaria di Monterotondo Mentana, nell’ambito della seconda Edizione del progetto RiStazionArti Monterotondo. Tale opera, in continuo accrescimento, fungerà come ancora materica del percorso proposto.
Venerdì 31/05/2019 si svolgerà un evento aperto al pubblico (in particolare ai famigliari delle scolaresche, ai docenti delle scuole, ai cittadini dei comitati di quartiere e agli utenti della stazione ferroviaria) attraverso il quale i partecipanti saranno sensibilizzati ai temi della sostenibilità realizzando nei laboratori di Lean Art Coaching i decori in ceramica rappresentanti le “Foglie Abilità”.

L'Albero della identità è un opera creata con la tecnica del mosaico artistico e decori in ceramica rappresentati le “Foglie Abilità”
Utilizza la riqualificazione artistica partecipata di ambienti di uso comune (Scuole, Stazioni, parchi e luogo di lavoro) come metafora pratica di trasformazione e “compito di realtà” nelle attività formative in scuole, istituzioni territoriali e aziende
L’Arte come esercizio alla Sostenibilità Condivisione, Appartenenza e Allineamento a Obiettivi Condivisi.
Nel percorso laboratoriale ogni partecipante, attraverso la realizzazione delle foglie abilità, sarà stimolato ad alcune riflessioni che lo porteranno a:
• Auto-valutare lo stato attuale di valorizzazione del proprio potenziale;
• Mettere a fuoco possibili miglioramenti da apportare per comportamenti sempre più sostenibili;
• Individuare delle abilità che ritiene fondamentali per implementare il miglioramento desiderato.

Nel nostro caso, la generatività si concretizza nella produzione di un lavoro artistico-creativo, l’Albero delle Identità, che riassume su di sé in modo plastico l’intero percorso collettivo e individuale svolto; diventa inoltre “oggetto stimolo”, in grado di riattivare il ricordo e le emozioni ad esso collegate, in termini di coesione del gruppo e di abilità personali. Uno stimolo utile nei momenti di difficoltà, che diventa anche marchio, brand, “bollino di garanzia” di ciò che è stato acquisito come consapevolezza di sé.

Applicato al Ccoaching generativo, la co-creazione dell’Albero delle Identità disvela non solo le singole abilità racchiudendole in una totalità identitaria, ma rappresenta la possibilità di valorizzare le differenze: nelle Foglie Abilità si racchiudono numerosi elementi, che nell’insieme modellano una identità unitaria definita proprio da questa molteplicità.
Lavorare con le mani, modellare la creta specificando la forma della propria foglia, colorarla nelle tonalità più sentite, permette al singolo di esperire una riflessione su di sé e di materializzarla in un prodotto (la foglia), che andrà a far parte di un insieme (l’albero). Rivedere successivamente il prodotto generato riattiverà la memoria del percorso e, non ultimo, renderà “vivo” e sentito come proprio, il luogo dove l’albero verrà “piantato”.
L’albero dunque, non solo permette al singolo e al gruppo di acquisire consapevolezza identitaria, ma permette ai luoghi fisici di rigenerarsi, accogliendone le proiezioni. Esso da “non luogo” diverrà luogo di cui prendersi cura, avviando così veri e propri progetti di rigenerazione urbana dal basso.
L’albero, infine, produce l’ossigeno necessario alla vita e la riforestazione si rende necessaria per tutelare l’ambiente dagli effetti dell’inquinamento atmosferico. Una riforestazione simbolica, attraverso l’albero delle identità che si diffonde in tutto il pianeta, permetterebbe di valorizzare le differenze che esistono nei vari paesi, ricollegandole però alle radici comuni dell’essere Umano e dei suoi bisogni fondamentali di Senso, Identità, Riconoscimento.
L’albero dunque, non è solo elemento di crescita individuale, ma è soprattutto potenziale veicolo di rigenerazione collettiva in un’ottica di Sviluppo Sostenibile su tutti i livelli, sociale, ambientale, economico.

 

 

 

Media e social
Facebook > https://it-it.facebook.com/Ristazionarti/
Dove
Stazione di Monterotondo - Mentana (RM)