Premiati i vincitori della terza edizione del concorso Miur-ASviS per lo sviluppo di una cultura della sostenibilità nelle scuole

Con la terza edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile dell’ASviS si è rinnovato l’appuntamento annuale per le scuole di ogni ordine e grado con il concorso nazionale “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile” promosso dal ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca (Miur) e dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, volto a favorire lo sviluppo di una cultura della sostenibilità nelle istituzioni scolastiche.

Le studentesse e gli studenti delle scuole hanno avuto l’occasione di approfondire i temi dello sviluppo sostenibile esaminando gli Obiettivi dell’Agenda 2030 e di proporsi come agenti di cittadinanza attiva.

Il successo del concorso è testimoniato dal numero crescente di elaborati ricevuti dal Miur per la valutazione: oltre 200 nel 2017, più di 250 nel 2018, 472 quest’anno. Hanno partecipato al concorso scuole dell’infanzia (con 25 elaborati), scuole primarie (129 elaborati), scuole secondarie di primo grado (158 elaborati), scuole secondarie di secondo grado (147 elaborati, di cui uno ricevuto da una sezione carceraria), Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (Cpia) (3 elaborati) e scuole di diverso grado in collaborazione tra loro (11 elaborati misti).

Tra le motivazioni che hanno permesso ad alcuni degli elaborati dei ragazzi e delle ragazze di distinguersi: la capacità di esplicitare la complessità dello sviluppo sostenibile, applicandola alla vita reale; l’esser riusciti a esprimere il messaggio che “l’Agenda 2030 è nelle nostre mani”; l’aver ricordato l’importanza di partire dal passato per costruire un futuro sostenibile; l’aver saputo comunicare con efficacia la necessità di riciclare la plastica per salvare il pianeta; l’esser stati capaci di indurre riflessioni sui comportamenti personali e di promuovere il cambiamento.

Ecco la lista dei vincitori del concorso, premiati il 6 giugno presso il Miur a Roma:

Sezione scuola dell'infanzia

  • Primo premio: Istituto Comprensivo “Bressana Bottarone - Plesso Bastida Pancarana”, Bressana Bottarone (PV), titolo “Storie di un panino”
  • Secondo premio: Istituto Comprensivo “Torelli - Fioritti - Plesso Arcobaleno”, Apricena (FG), titolo “Una magia per il pianeta”
  • Terzo premio: Direzione Didattica Statale “Castromediano IV Circolo”, Lecce, titolo “Agenda 2030”

Sezione scuola primaria

  • Primo premio: Istituto Comprensivo “Domenico Luciano detto Undici”, Givoletto (TO), titolo “Il tempo delle storie: abitare…un mondo”
  • Secondo premio: Istituto Comprensivo “Troiano Delfico”, Montesilvano (PE), titolo “Dai rifiuti nascono i fiori”
  • Terzo premio: Istituto Comprensivo “Marianna Dionigi”, Lanuvio (RM), titolo “La memoria del cuore”

Sezione scuola secondaria di primo grado

  • Primo premio: Istituto Comprensivo “Falcone e Borsellino - Teramo 5”, Teramo, titolo “Eco-game”
  • Secondo premio: Istituto Comprensivo “Centro 3 Mompiani”, Brescia, titolo “L’impronta invisibile”
  • Terzo premio: Scuola secondaria di primo grado “Trezza Carducci”, Cava dei Tirreni (SA), titolo “Don't waste the waste”

Sezione scuola secondaria di secondo grado

  • Primo premio: I.I.S. “Piera Cillario Ferrero”, Alba (CN), titolo “Dalla "sieta" alla mela circolare”
  • Secondo premio: I. T. T. “Altamura - Da Vinci”, Foggia, titolo “Humanitas sostenibile”
  • Terzo premio: Liceo “Giovanni Pascoli”, Firenze, titolo “Nutrire una società più giusta”

Sezione Centro provinciale per l'istruzione degli adulti

  • Primo premio: I.I.S.S. “A. Pacinotti - E. Fermi”, Taranto, titolo “Sole per tutti”
  • Secondo premio: C.P.I.A. “Provincia Messina”, Messina, titolo “Io proteggo la mia nonna. E tu? Gli effetti della plastica sulla nostra città”
  • Terzo premio: I.I.S. “Antonio De Viti De Marco”, Triggiano (BA), titolo “Un goal alla fame”

Menzioni speciali

  • Istituto Comprensivo “Somaglia”, Somaglia (LO), titolo “Agenda 2030: facciamo insieme 17 goal”
  • Istituto Comprensivo “Gabriele D'annunzio”, Salò (BS), titolo “Terra” – “Sono solo colori”
  • I.I.S. “Secusio - Liceo Artistico”, Caltagirone (CT), titolo “Comune umanità”

Il concorso Miur-ASviS promuove, attraverso l’espressione di mezzi e di linguaggi differenti, l’educazione allo sviluppo sostenibile e a stili di vita rispettosi dell’ambiente, di tutte le popolazioni del mondo e delle generazioni future; i diritti umani; l’uguaglianza tra i popoli e le persone; una cultura di pace e di non violenza; la cittadinanza globale e la valorizzazione della diversità culturale; l’innovazione sostenibile e la lotta alla povertà.

La collaborazione tra l’ASviS e il Miur è nata a seguito del Protocollo d’intesa con validità triennale stipulato a novembre 2016 e rivolto alle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali e paritarie, e alla sezione Cpia con lo scopo di favorire la conoscenza, la diffusione e l’assunzione degli stili di vita previsti nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Scopri di più sulle edizioni precedenti del concorso:

 

Di Flavia Belladonna 

 

lunedì 24 giugno 2019