Le nostre esperienze di cultura di cyberbullismo

IISS Licei "Canudo-Marone", ITI Galilei Gioa del Colle, Gioia del Colle città sostenibile ed innovativa con Rete Antenna PON Puglia

FestivalComuni Goal4
Quando

Martedì 06 Ottobre 2020 h. 10:30-12:30

Descrizione

Presentazione del progetto che ha coinvolto gli alunni nell'analisi della problematica della cyberbullismo ed occasione di dibattito per riflettere sulla tematica al fine di prevenire forme di disagio o lo strutturarsi di sindromi psicopatologiche nei ragazzi vittime di questa nuova forma di bullismo e anche per valorizzare la coscienza di molti giovani per valorizzare il loro attento lavoro.

Sensibilizzazione all’uso del web e alle tematiche relative al cyberbullismo.
Si intende, in collaborazione con i servizi sociali e con gli altri ordini di scuola del territorio, in particolare con gli Istituti di Istruzione secondaria di primo grado, avviare una campagna di sensibilizzazione per lo sviluppo complessivo di comportamenti positivi ispirati all’utilizzo di buone pratiche legate al rispetto delle regole, di se stessi e del prossimo anche sui social network. Poiché si ritiene che con l’avanzare dell’età dei cyber bulli, i comportanti diventano più articolati, più vessatori, più simili ai maltrattamenti ripetuti, agli insulti davanti agli amici tipici del bullismo “reale”, ci si propone di attuare alcune precauzioni utili all’interno di una rete scuola, famiglia e società.

È necessario che i giovanissimi, da assidui fruitori dei principali social  Facebook, Instagram, Tik Tok, Messenger e  Internet, acquisiscano una profonda consapevolezza relativa al fatto che l’uso della rete può portare gradualmente ad una restrizione delle relazioni con gli altri, accelerando in casi estremi la perdita progressiva della capacità di discriminare il confine tra il mondo digitale e quello reale, fino a compromettere l’integrità personale e la vita sociale.

I social network rappresentano un formidabile aggregatore di persone in cerca di contatti, di condivisione e di approvazione, e gli studenti hanno necessità di apprendere i punti di forza e di debolezza della rete. Le insidie, il cyberbullismo, la violenza. Dietro la copertina patinata dei social network è possibile individuare la spia di un grosso problema di solitudine, mascherando ansie personali, preoccupazioni e senso di disistima di cui i ragazzi devono diventare progressivamente consapevoli, per questa ragione il testimone deve essere consegnato a coloro che svolgono la funzione di educatori o alle figure genitoriali e alla comunità scolastica o al territorio affinché si innalzi il livello di vigilanza e di intervento.

Attraverso l’utilizzo di metodologie di ricerca/azione gli studenti del biennio che hanno seguito il modulo ‘Un viaggio verso la consapevolezza cibernetica’” relativo al progetto PON “Dal mondo virtuale al mondo reale” svolgeranno un'azione di condivisione dei risultati dell’indagine e diverranno, sotto la guida di insegnanti esperti, animatori non solo di workshop volti alla presentazione dell’ebook da loro realizzato agli studenti delle Istituti di Istruzione secondaria di primo grado, ma implementeranno anche l’ebook stesso con informazioni sulle nuove attività e sui lavori di approfondimento che si svolgeranno con gli studenti del triennio degli Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado anche alla luce della pandemia e dell’informazione ai tempi della pandemia.

Il lavoro sinergico fra studenti di differenti istituti vedrà la collaborazione anche fra insegnanti nella costruzione di piste di conoscenza utili alla crescita del territorio tutto. La modalità di svolgimento farà uso di attività di: Tutoring, Peer education, Flipped classroom, Debate, Cooperative learning, Learning by doing, Storytelling, Project based learning.

Dove

Warning: Unknown: Failed to write session data (redis). Please verify that the current setting of session.save_path is correct (tcp://localhost:6379) in Unknown on line 0