Evento 22 settembre

 

Evento di apertura del Festival


Dalla crisi alla ripresa: trasformare l’Europa e l’Italia nel segno dello sviluppo sostenibile


Roma - 22 settembre 2020

Sessione mattutina ore 10.00
Sessione pomeridiana ore 15.30

 

Per partecipare: i relatori interverranno presso l'Auditorium Macro (Via Nizza, 138 - Roma), i partecipanti potranno seguire la diretta dell'evento su festivalsvilupposostenibile.it e sulla pagina Facebook dell'ASviS.

 

La pandemia da Covid-19 ha mostrato la fragilità dei nostri sistemi economici, sociali e istituzionali davanti a shock globali. La crisi, inizialmente sanitaria, ha avuto ripercussioni gravi e inedite sull’economia, sulla società, sull’occupazione, sui trasporti, sul mondo dell’intrattenimento e sul modo in cui concepiamo gli spazi condivisi. Ha mostrato le vulnerabilità sistemiche a cui le nostre società sono esposte. La ripresa da questa crisi ha richiesto e continua a richiedere risposte che rinforzino la resilienza trasformativa dell’economia, della società e delle istituzioni, per “rimbalzare in avanti” sulla scorta delle lezioni apprese. Inoltre, è stata evidenziata la necessità di adottare politiche che rendano sostenibili nel lungo termine i sistemi socioeconomici, garantendo un adeguato equilibrio tra le necessità economiche e sociali e la tutela dell’ambiente e degli ecosistemi.

La risposta europea alla crisi è stata caratterizzata da decisioni senza precedenti, nella linea a favore dello sviluppo sostenibile tracciata nell’estate del 2019 dalla neoeletta Presidente della Commissione Ursula von der Leyen, la quale ha affidato a ciascun Commissario il compito di conseguire gli Obiettivi dell’Agenda 2030 secondo le proprie competenze. Questo impegno si è concretizzato nel piano “Next Generation EU”, basato su un ambizioso piano di transizione ecologica che riafferma la volontà dell’UE di rimanere l’area più sostenibile del pianeta e di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, garantendo allo stesso tempo crescita economica e occupazione dignitosa, senza lasciare nessuno indietro.

L’evento di apertura del Festival dello Sviluppo Sostenibile sarà l’occasione per approfondire i temi collegati alla ripresa a livello europeo e nazionale. Grazie alla partecipazione di rappresentanti di primo piano delle istituzioni e di leader di aziende chiave di settori strategici, la giornata sarà un momento di riflessione senza precedenti su come assicurare un rilancio che renda l’Italia più sostenibile e resiliente. Inoltre, grazie a un collegamento con la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite, verranno valutati i contenuti della settantacinquesima Assemblea Generale dell’ONU, che celebrerà tra l’altro il quinto anniversario della sottoscrizione dell’Agenda 2030.

 

Programma

Sessione mattutina

Il Quintetto d'Archi della Young Talent Orchestra EY, presentato dal suo direttore musicale e artistico

Carlo Rizzani, esegue:

di Ludwig van Beethoven - Sinfonia n.6 op.68 "Pastorale" I movimento - Allegro ma non troppo

10:00 – 10:20   Saluti introduttivi

                      Pierluigi Stefanini, Presidente dell’ASviS

                      Enrico Giovannini, Portavoce dell’ASviS

10:20 – 10:35   Quale etica per lo sviluppo sostenibile?

                      Suor Alessandra Smerilli, Pontificia Università Auxilium

10:35 – 10:50   L’impegno dell’Europa per lo sviluppo sostenibile

                      Ursula von der Leyen*, Presidente della Commissione Europea

10:50 – 12:30   Soluzioni per un’Europa resiliente e sostenibile

                      Modera: Giuliana Palmiotta, Rai News 24

                      Mario Abreu, Head of Group Sustainability di Ferrero     

                      Sandrine Dixson-Declève, Co-Presidente del Club di Roma

                      Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel

                      Laurence Tubiana, CEO della European Climate Foundation  

12:30 – 13:00   Una finestra su New York: la 75a Assemblea Generale dell’Onu

                      Enrico Giovannini, Portavoce dell’ASviS

                      Maria-Francesca Spatolisano, Assistant Secretary-General for Policy Coordination and Inter-Agency Affairs, Nazioni Unite               

                      Mariangela Zappia, Ambasciatrice, Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite         

          

Sessione pomeridiana

15:30 – 15:40    Saluti introduttivi

                       Enrico Giovannini, Portavoce dell’ASviS

15:40 – 16:00    Politiche e strategie aziendali per una ripresa sostenibile

                       Vittorio Colao, Membro dell’International Advisory Council dell’Università Bocconi          

                       Sarah Varetto, Executive Vice President Bigger Picture, Inclusion & Internal Communications Sky Italia      

16:00 – 16:15    Creare infrastrutture per un'Italia sostenibile

                       Paola De Micheli, Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti

16:15 – 17:30    Infrastrutture, finanza e innovazione per uno sviluppo equo e sostenibile

                       Modera: Corrado Chiominto, Ansa

                       Paolo Calcagnini, Vice Direttore Generale e Chief Business Officer di Cassa Depositi e Prestiti

                       Gian Franco Giannini Guazzugli, Presidente del Forum per la Finanza Sostenibile

                       Francesco Giordano, Co-CEO Commercial Banking Western Europe di UniCredit

                       Matteo Laterza, Insurance Group General Manager del Gruppo Unipol

                       Beniamino Maltese, Executive Vice President e CFO Costa Group

                       Stefano Pierini, Direttore Centrale Finanza, Investor Relations, Assicurazioni e Patrimonio di Ferrovie dello Stato Italiane

                       Giovanni Ronca, Chief Financial Officer di Telecom Italia

17:30               Conclusioni

                       Enrico Giovannini, Portavoce dell'ASviS

                       Rossella Muroni, Vicepresidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati

 

Scarica il programma 


 

Opening conference of the Festival


From crisis to recovery: for a sustainable transformation of Europe and Italy


Rome - 22 September 2020

Morning session h 10.00
Afternoon session h 15.30


The Covid-19 pandemic has highlighted the vulnerability of our economic, social and institutional systems to global shocks. What started as a health crisis had serious and unprecedented repercussions on our economies, our societies, employment, transport, the entertainment industry and the way common spaces are conceived. Recovery from this crisis has demanded and still demands for answers that can strengthen the transformative resilience of our systems, ensuring an adequate capacity to react to adverse conditions and innovate to “leap forward” thanks to the lessons learnt. Moreover, the crisis shed light on the need to implement policies that can make socioeconomic systems sustainable in the long run, guaranteeing an adequate balance between economic, social and environmental needs.

The European response to the crisis has been characterized by unprecedented decisions, in line with the favourable approach to sustainable development adopted in the summer of 2019 by the newly elected President of the EU Commission, Ursula von der Leyen, who delegated each Commissioner to achieve the 2030 Agenda’s Sustainable Development Goals according to the relative competencies. This commitment translated into the “Next Generation EU”, a plan based on an ambitious transition scheme that reaffirms the European Union’s will to remain the most sustainable area of the planet, achieving climate neutrality by 2050 while realizing economic growth and decent work, leaving no one behind.

The opening event of the 2020 Sustainable Development Festival will address the issues tied to the European and national recovery. With the participation of leaders of key companies from strategic sectors, the event will represent an unprecedented moment of reflection on how to ensure a recovery that can make Italy more resilient and sustainable. Thanks to a liaison with the Permanent Mission of Italy to the United Nation, the works of the 75th UN General Assembly, which will be celebrating the 2030 Agenda’s fifth anniversary, will also be assessed.

 

Per rimanere aggiornato sulle novità del Festival dello Sviluppo Sostenibile compila il modulo sottostante

* informazioni obbligatorie

 

Inviando la richiesta di iscrizione alla mailing list dell'ASviS tramite il presente modulo, l'utente autorizza il trattamento dei dati personali ai sensi del Gdpr 2016/679.