Coesione sociale e promozione della salute per lo sviluppo sostenibile

Università di Cassino, Asl Frosinone, Società italiana di promozione di salute

Goal3
Quando

martedì 04 giugno 2019

Descrizione

Un convegno di interesse nazionale sul tema dello sviluppo sostenibile in sanità. Il focus è centrato sulla coesione sociale, per porre l’accento verso i tre principi alla base degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda dell’Onu 2030: integrazione, universalità, partecipazione. Questi tre principi hanno nella coesione sociale un indicatore funzionale e percorribile, ancor più in una società che sembra essere sempre più impregnata di individualismo di massa.

Il convegno vuole sviluppare una riflessione multidisciplinare per porre in evidenza modalità operative che puntano a dare valore alla coesione sociale quale indicatore per un benessere collettivo e per attivare azioni e strategie di salute pubblica (Cfr. art. 168 e art. 153 Ue). La riflessione in questa sede si concentrerà soprattutto sulla promozione della salute mentale: l’obiettivo è di prevenire l’uso e l’abuso di sostanze psicotrope, di psicofarmaci, la dipendenza comportamentale, il suicidio, la solitudine dell’individuo, la permeabilità dell’acting out psichiatrico relativo al clima di conflittualità sociale. Riscontriamo la necessità di coniugare promozione di salute mentale e coesione sociale come elementi imprescindibili e necessari per un cambiamento del paradigma economico e per avviarsi decisamente verso uno sviluppo sostenibile. In sintesi, l'iniziativa intende individuare, attraverso l’evidenza scientifica, strategie funzionali per perseguire degli obiettivi di sviluppo sostenibile per la tutela della salute mentale.


Si ricordano i punti focali degli SDGs rispetto al tema:

3.4   Entro il 2030, ridurre di un terzo la mortalità prematura da malattie non trasmissibili attraverso la prevenzione e il trattamento e promuovere benessere e salute mentale;

3.5   Rafforzare la prevenzione e il trattamento di abuso di sostanze, tra cui l’abuso di stupefacenti e il consumo nocivo di alcol;

3.d  Rafforzare la capacità di tutti i Paesi, soprattutto dei Paesi in via di sviluppo, di segnalare in anticipo, ridurre e gestire i rischi legati alla salute, sia a livello nazionale che globale.

Al momento la salute mentale e l’abuso di sostanze hanno risorse molto scarse a disposizione. Grazie agli SDGs è probabile che diventino parte dei piani di sviluppo nazionale e dell'assistenza allo sviluppo bilaterale e multilaterale. Ciò potrebbe significare che milioni di persone riceveranno finalmente l'aiuto necessario.
(Who, 2018 https://www.who.int/mental_health/SDGs/en/).

 

 

 

Contatti

sviluppo.sostenibile@unicas.it

maciocia.lucio@aslfrosinone.it

http://lacasacomune.aslfrosinone.it

 

 

 

Media e social
Sito web evento > http://lacasacomune.aslfrosinone.it
Sito web organizzatore > http://unicas.it
Dove
Sala parlamentino Cnel, viale David Lubin, 2 - Roma