Giardini possibili incontra il percorso dell'acqua del Montiferru

Associazione Casa Emmaus Impresa Sociale, Ceas Don Deodato Meloni, Centro Servizi Hbk-Orto Botanico dell'Università di Cagliari, Associazione Elda Mazzocchi Scarzella

DINTORNI Goal4 Goal11
Quando

lunedì 20 maggio 2019

Descrizione

I giardini possibili” progetto di cui Casa Emmaus di Iglesias è capofila nasce con l’obiettivo di contrastare la povertà educativa minorile agendo sul benessere complessivo e lo sviluppo armonico dei minori destinatari: gli studenti a rischio o in situazione di vulnerabilità di tipo economico, sociale e culturale, che vivono nel Sulcis Iglesiente, area particolarmente svantaggiata. Tra le molte attività perseguite con il concorso di un coeso parternariato, prendendo contemporaneamente in carico sia il minore che il territorio, si è voluto valorizzare la cosiddetta “periferia”. I minori, insieme a famiglie e insegnanti, sviluppano competenze personali, relazionali e cognitive grazie alle quali studiano il territorio per ideare, progettare e realizzare giardini condivisi multifunzionali che sono appunto "I giardini possibili", cioè gli spazi recuperati attraverso la creatività e in nome della bellezza di cui ciascuno ha diritto. Nel progetto, per le scuole dei paesi coinvolti (Iglesias, Domusnovas, Villamassargia e Musei), sono previste tre visiste a  San Leonardo de Siete Fuentes, borgata di Santu Lussurgiu che, oltre a essere luogo simbolico e arcaico insediamento dei monaci benedettini per l'acqua sorgentizia, si sviluppa in un antico Parco iscritto nella rete dei Giardini Storici di Sardegna. Da qui prende avvio la collaborazione con il Centro di Educazione all'Ambiente e alla Sostenibilità "Don Deodato Meloni" (di cui il Comune di Santu Lussurgiu è ente titolare e l'Archeoclub d'Italia onlus ente gestore) e le cui attività per l'anno in corso sono incentrate sul tema dell'acqua perché l'acqua con le sue sorgenti è risorsa peculiare del territorio di Santu Lussurgiu, perché molti dei suoi percorsi, con mulini e gualchiere, raccontano la storia del suo  intelligente utilizzo e perché l'acqua, soprattutto, è bene indispensabile per l'esistenza di tutti gli esseri viventi, dunque il più prezioso da conoscere e da tutelare.  Dal confronto e dalla condivisione di temi e obiettivi delle parti si è proceduto così in armonia per organizzare di nuovo nel contesto di un giardino, l'antico Parco di San Leonardo, attività che consentono di avvicinarsi al percorso dell'acqua del Montiferru in duplice modo, per percepirne l'originario insostituibile valore per la vita e per sperimentarne anche l'utilizzo di filiera. E si decide altresì che la giornata conclusiva, il 20 maggio, proprio a motivo delle finalità delle pratiche condivise di questo percorso congiunto, sia  dedicata come evento in coerenza con i temi promossi dall'Agenda 2030 nel contesto del Festival dello Sviluppo Sostenibile.

Il Programma
ore 11.00
Accoglienza dei bambini:
un gruppo procede alla volta della conoscenza del Parco, della sua piccola Chiesa romanico pisana dedicata a San Leonardo di Noblac dai frati ospedalieri di San Giovanni di Gerusalemme che vi avevano annesso monastero e ospedale, si avvicina poi alle 7 fonti di acqua sorgiva e, in piccolissimi gruppi, osserva, dalla porticina segreta che apre il fontaniere, i punti dai quali l'acqua sgorga davvero prima di essere incanalata;
un altro gruppo procede invece per apprendere presso lo Stabilimento di Siete Fuentes il cammino dell'acqua sino alla nostra tavola;
Dopo l'alternanza reciproca, tutti di nuovo insieme (e siamo più di 60!) a mangiare nel parco
ore 14.00
Segue, in natura, l'apprendimento e il gioco grazie ai laboratori a cura dell'orto Botanico dell'Università di Cagliari
Ore 17.00
La partenza per il rientro, con buoni ricordi e buoni propositi da entrambe le parti. Si decide la firma di una "Lettera di Intenti" il giorno 8 giugno, in occasione dell' inaugurazione del.Giardino Possibile di Villamassargia, altro evento di Giardini Possibili inserito nel calendario del Festival.

Contatti

progettoigiardinipossibili@casaemmausiglesias.it 

ceasdondeodatomeloni@gmail.com

Dove
Santu Lussurgiu (OR)